Articoli

E’ arrivato un bastimento carico carico di…

scritto da Arianna di Privalia (6 ottobre 2010)

Molti avevano gettato la spugna, altri pensavano che ormai fosse solo un miraggio e invece….
Dopo svariati mesi di attesa ecco che, il 16 settembre 2010, un tir ha fatto il suo ingresso a Kaniaka sfidando la brousse e portando su di sé un container che ha lasciato tutti a bocca aperta.

Nel giro di pochi minuti tutto il villaggio si era radunato per il grande evento. E ehm… e  come scaricarlo?

Ecco arrivare la gru e le innumerevoli formalità doganali ed amministrative…uffa, la speranza si affievoliva sempre più, ma finalmente dopo 1 settimana di estenuanti trattative: Capo villaggio, Infermieri del Centro di Salute, Direttore della scuola, l’equipe AMKA al gran completo, volontari…tutti presenti e col fiato sospeso finchè… apriti sesamo!!!

Oooooooooooohhhhhhhhhhhhhh stupore generale, subito seguito da applausi e gridolini di felicità!

E nel bel mezzo di questa ovazione ecco scendere piano piano una jeep e poi un’ambulanza che si fa subito riconoscere strombazzando a sirene spiegate per tutto il piazzale della scuola!!!

Ma non è finita qui: lettini da consultazione, poltrona da parto, ecografo, incubatrice, materiale sanitario, libri, quaderni, dizionari e tanto altro ancora… e per finire sul fondo… i tanto attesi pannelli solari!!!!

Forse per noi, abituati a schiacciare un pulsante per illuminare tutta casa, o all’efficiente servizio del 118, tutto ciò può sembrare di poca rilevanza, ma per chi fino a qualche giorno fa partoriva su un vecchio trabiccolo completamente arrugginito, o era costretto a medicare illuminato solo dalla fioca fiamma di una candela, o a fare l’autostop per raggiungere l’ospedale cittadino in casi di urgenza, l’arrivo di questo container rappresenta una vera e propria benedizione, una chance…

In un attimo è cambiata, cambia e cambierà la qualità della vita di 8000 persone, in particolare donne e bambini.
Personale e volontari si sono subito dati un gran da fare per svuotare scatoloni, inventariare il materiale, pulire e rendere operative tutte le attrezzature e… non appena la poltrona da parto è stata montata e faceva bella mostra di sè alla maternità ecco due giovani mamme presentarsi coi tipici dolori da parto.

Sarà una coincidenza o forse il fato ci ha messo lo zampino? Doppio fiocco rosa e tanti auguri alle neo mamme!

Convidi questo articolo

L'Autore
Arianna di Privalia

Arianna di Privalia

E voi, cosa ne pensate?