Articoli

Cheryl Cole – Promise This!

scritto da Arianna di Privalia (20 Settembre 2010)

Se la settimana scorsa abbiamo parlato di Nadine Coyle, è giunto ora il momento di parlare della sua compagna di avventura musicale, Cheryl Cole.

Le due come ho già detto hanno fatto per dieci anni parte delle Girls Aloud, la seconda girlband inglese più conosciuta dopo le Spice Girls e proprio l’altro ieri c’è stata la premiere del primo singolo estratto dal secondo album di Cheryl, dal titolo “Promise This”.

Cheryl è il tipico esempio di fenomeno mediatico che muove una nazione; in Uk, complice la sua partecipazione come giudice nel programma Xfactor, è diventata una personalità di spicco non solo nel mondo musicale e Il suo primo album – arrivato, cosa strana, anche qui da noi in Italia – pur non piacendo alla critica ha battuto i record di prenotazioni online, tanto da convincere la cantante a proseguire sulla strada solista. Una mia personalissima opinione è che col primo album Cheryl si è lasciata troppo “comandare” col risultato di ottenere un monopolio collaborativo con Will.I.Am dei Black Eyed Peas, e il prodotto finale ne ha risentito. A questo secondo album – intitolato Messy Little Raindrops – hanno preso parte invece collaboratori del calibro di Ryan Tedder, Starsmith, Ellie Goulding, e il risultato è che questa Promise This ha un sound che mancava al primo album.

La base è elettronica pura, con i tipici “beep beep” del sintetizzatore chiaramente percepibili in un miscuglio di eurodance anni ’90 alla maniera degli Aqua. La vocalità sempre troppo stimata di Cheryl qui non fa eccessivi sforzi, presupponendo che la canzone sarà accompagnata da una pesante coreografia quando sarà eseguita live, come nel suo stile.

Particolarità di questo brano, cosa che ha devvero colpito il pubblico, è l’iniziale ripresa di una filastrocca francese,“l’Alouette”, inserita nel brano come bridge e fatta diventare uno scioglilingua musicale davvero potente e “catchy”. Tipico esempio di brano che ti resta in testa se passa alla radio insomma. L’inverno musicale inglese si preannuncia ricco di fantastici brani quindi, e si intravede all’orizzonte una ardua sfida musicale tra due ex compagne di un gruppo che hanno scelto di intraprendere la carriera solista, a cui non posso fare altro che augurare di produrre tanta buona musica, che non mancherò di farvi conoscere su queste pagine :)

Convidi questo articolo

L'Autore
Arianna di Privalia

Arianna di Privalia