Articoli

Cucina italiana: cosa ci manca di più all’estero?

scritto da Privalia (5 settembre 2012)

Quando parliamo di cucina gli occhi degli italiani si illuminano. Forse non siamo il popolo più patriottico d’Europa, ma sul cibo, vantiamo una certa consapevolezza che ,dopo ogni viaggio, ci fa felicemente tornare nelle nostre cucine.

caffè-privalia

Diverse regioni, per numerosi esperimenti culinari che oggi ci classificano in vetta nel mondo delle buone forchette. Una riflessione piuttosto comune riguarda il nostro caffè, unico e inimitabile, eppure decisamente non “nostro” come materia prima. Al secondo posto inseriamo il gelato, la morbidezza, la panna e i gusti  hanno quella delicatezza che ci obbliga ad una lacrima nostalgica ogni volta che ci assale la voglia all’estero e poi ultima, ma non per importanza, troviamo la nostra mitica PASTA. Al dente, cucinata con il giusto pugno di sale e senza innondare l’acqua di cottura di olio. Questa piccolo momento “I LOVE MY FOOD” è nato dopo una discussione qui in ufficio dove, ognuno a suo modo, è tornato entusiasta del cibo assaggiato a Cuba, in Turchia, in Spagna e in Indonesia, ma che poi, appena si è avuta l’occasione, la prima pausa pranzo è stata votata ad un bel piatto di pasta al pomodoro condita con chili di parmigiano…evviva l’Italia!

E VOI?

COSA VI MANCA DI PIU’ QUANDO SIETE ALL?ESTERO?



Convidi questo articolo

L'Autore
Privalia

Privalia

E voi, cosa ne pensate?