Moda

Intervista alle Funkymamas

scritto da Privalia (28 giugno 2011)

Queste due donne mi hanno illuminata. Due forze della natura che in una giornata di 24 ore riescono a prendersi cura della casa, badare ai loro bambini, scrivere per il loro fantastico blog le Funkymamas, cucire, ideare e ballare. Non esagero se vi dico che sono belle come due dee e forti come due leoni, chiacchierare insieme a Justine e Chiara è un po’ un viaggio nella mente, sai da dove parti, ma scordati di prevedere dove arriverai. Stime a pacchi e sorrisi a mille per due mamme che sono tanto, ma più di tutto sono Funky. Un salto nel loro blog è consigliatissimo: Le Funkymamas

funkymamas-blog

Da dove arriva il nome del tuo blog?
Ad essere sincere non l’abbiamo capito neppure noi! Più che un nome è uno status quo. Inizialmente era  Funky Mamas bla bla bla, che dire…ci calza a pennello: mamas, siam mamas e Funky, siam funky!

Dicci in poche parole chi siete e perché avete iniziato…
Siamo due donne, due mamme e due amiche e certe cose non le decidi, le fai e basta. E’ una questione di Karma, poi se piacciono anche ad altri tanto meglio, ma il bisogno d’espressione talvolta non contempla un perchè. E’ la democrazia sciolta del web e la maternità è cosa lunga. Nelle Mamas raccontiamo la nostra idea di maternità, con la giusta dose di leggerezza.

Chi sono le scrittrici del vostro blog?
Siamo noi, Chiara e Justine, più altre amiche ed amici che ci danno una mano. Funky family!

Sbilanciatevi, date un consiglio a chi inizia ora…
Dare consigli da zie navigate non è il caso. Diamo un consiglio da lettrici assidue: qualsiasi cosa, basta che abbia personalità.

Se un giorno chiudessero tutti i blog cosa vi mancherebbe di più?
J: Tutto. Ispirazione, condivisione…da quando esiste il pianeta funky mamas abbiamo incontrato altre blogger che sono diventate vere amiche…non potremmo mai più stare senza! ( vedi tu)
C: La ricerca. La carta stampata non ha la stessa capacità di muoversi tra le novità, non può farlo è legata. Il web invece brucia le notizie troppo in fretta. E’ oggettivamente un problema, per lo più irrisolvibile ma tant’è: così è se vi pare.

La vostra web-routine mattiniera inizia da…
Pubblicazione primo post, link su facebook, zelda was a writer e vai di google reader!

Cosa non deve mancare nella postazione di una blogger?
Un bel quadretto keep calm qualcosa e una macchina fotografica…di Pineider manco l’ombra!

Ti ricordi il tuo post che ha generato più reazioni?
J: La temperatura perfetta e il cacca radar, vi dico solo che è arriva ancora molta gente digitando sui motori di ricerca temperatura cacca…mah!
C: Generalmente quelli in cui esprimo il mio punto di vista in modo libero, svincolato. A volte sono fin troppo filosofica e tendenzialmente quando li scrivo ci metto una certa potenza emotiva che traspare. Mi piace farlo, liberarmi talvolta dei pensieri e condividerli. E’ bellissimo vedere come questi vengano accolti e mi fa piacere accendere una lampadina di discussione nell’animo degli altri.

Twitter. Una colossale perdita di tempo o nuovo orizzonte comunicativo?
Una genialata. Se fosse stata una perdita di tempo non ci sarebbe stata la Primavera Araba. Verba volant scripta manent e con Twitter corrono alla velocità dei bit. Poi vabbeh, noi siamo un po’ troppo logorroiche per Twitter, ma ce la faremo prima o poi.

In Italia, se dico blog dico…
C’è ancora da costruire molto, almeno nel nostro campo e questo è bellissimo, no?

A quale blog ti ispiri?
Molti blog del nord europa!

Da cosa dipende il successo di un blog?
Dall’onestà del blogger e dai contenuti. Se ti svendi, in un certo senso sei perso.

Cosa non può mancare nel guardaroba di una blogger?
Baffi da passeggio rosa Le Funky Mamas

Bianco o Nero?
Tutte le sfumature del mondo!

Dove vorreste vivere?
J Ovunque sia sicura di trovare la serenità
C Bella domanda. Diciamo Atlantide e non scontentiamo nessuno, ma pure all’Ikea non è male eh…ci sono pure le polpette tonde, tonde.

Dove vivete?
In un posto dove “vediamo gente e facciamo cose”

Qual’ è il dettaglio più cool del vostro look?
J: Un anello tatuato
C: Tendo a stirare anche le mutande. Fai te se non è cool questo…

Cosa non può mancare nel guardaroba di una blogger?
per quanto ci riguarda delle scarpe comode “parchetto style”. I tacchi stanno ammuffendo e gridano somma vendetta. Ad

Se la sera esageri cosa fai il mattino dopo?
Seee, una volta…

Che cosa vedi quando ti guardi allo specchio?
J Schizzi di sapone e dentifricio…uff, zero voglia di pulirle!
C una che ha la stessa faccia da più di trent’anni e va benissimo così!

Il MUST di questa stagione è…
La porta …zzi miei delle Mamas

La frase che più ti rappresenta è…
J Ovvio
C “Ehii Ciaooooooo”

Se fossi un personaggio famoso chi saresti?
J non so davvero rispondere.
C Difficilissimo. Faccio prima a dirti chi vorrei essere ovvero Beyoncé. La invidio fortissimissimo

Oggi mi sento…
J Più forte di ieri.
C: me stessa

Fai tu una domanda ad Arianna di Privalia…
J Balli?
C Cosa ne pensi dell’uso compulsivo degli emoticon?

Per rispondere alle vostre domande vi dico che si ballo, ma mai da sola e per quanto riguarda le emoticon posso dire che sono solo un modo come un’altro per dimostrare quanto siamo pigri, le uso, ma non troppo!

intervista-funkymamas
lovers-go bizarre

Convidi questo articolo

L'Autore
Privalia

Privalia

E voi, cosa ne pensate?