Moda

Parole di burro: intervista a Licia Florio

scritto da Privalia (5 ottobre 2011)

Il suo nome è Licia Florio, Privalia ha già parlato di lei al lancio della sua collezione invernale e ora la vediamo sbocciare come un’orchidea al sole nel suo terzo progetto. La collezione “Like a Sea wolf” ci ha subito emozionato, i tagli netti ed eleganti, i tessuti pregiati e originali che creano una danza sinuosa  con  i modelli che trasmettono semplicità e autorevolezza sono stati per noi una grande scoperta. Questa è una ragazza che sa perfettamente dove è orientato il nord eche  guarda le stelle per non perdere la rotta con la bussola nel taschino. Brava Licia Florio, brava davvero. Qui sotto una piccola intervista che ha lo scopo di farci navigare il suo mondo e la sua fantasia.

La tua collezione prfuma di mare e cannella. Cosa ti ha ispirata?
Passo l’inverno a fare ricerca tra libri e riviste. Tra questi ne ho trovata una di nodi e da lì ho iniziato a sviluppare il mood di questa collezione. Ho voluto ispirarmi al mondo marinaio, alla sua iconografia e al suo immaginario. Ho chiamato la collezione SEAWOLF, che ho voluto declinare come mia musa femminile: una donna forte, che non si lascia irretire da dettami stilistici, ma segue la sua rotta. Ogni singolo capo porta il nome di un nodo, che si fa pattern sui tessuti e diventa dettaglio simbolo di questa collezione.

La tua e una moda tutta Made in Italy.. pro e contro di questa scelta.
Mi piace avere un rapporto diretto con chi produce i miei abiti. Passo spesso in laboratorio dove seguo ogni passaggio e mi affascina vedere quanta artigianalità ci sia nelle varie fasi.
Ho imparato molto dalle mie sarte, ho compreso i pregi e le qualità di ogni lavorazione. Il made in Italy per me è attenzione al dettaglio, dialogo con il territorio. Di sicuro il costo è più alto, ma il prodotto ne guadagna in qualità.

La moda è materia ardua da interpretare. Quali pensi saranno i must della stagione che verrà?
Penso che ci sia un ritorno a tagli semplici ed eleganti, che possano esaltare la figura e rendere la donna elegante. Per l’inverno mi aspetto gonne lunghe e colori caldi, cappe alvvolgenti di tessuti naturali. Amo abbinare accessori che completino il look come sottili cinture in pelle da annodare in vita, anelli sottili, e bracciali etnici. Come ogni stagione rubo un capo dal guardaroba maschile: una camicia azzurra classica da annodare in vita.

Quanto romanticismo e quanta determinazione racchiudono i tuoi abiti?
100% determinazione. Il romanticismo è solo una variabile. I miei abiti tendono alla semplicità e all’eleganza, sta alla donna che lo indossa dargli una nuova personalità.

Cosa sogna Licia Florio per il futuro?
Ci sono molti progetti che spero di riuscire a far crescere. In primis la mia linea Licia Florio dalla quale, di stagione in stagione, vedo risultati positivi. C’è L’F unisex, la linea di scarpe che produco con il mio fidanzato, il nostro e-commerce ilflor che a breve apriremo. E poi collaborazioni, richieste, possibilità. Spero sempre di poter continuare a fare tutto quello che faccio ora, con amore e curiosità.

licia-florio-privalia
s/s-licia-florio

Convidi questo articolo

L'Autore
Privalia

Privalia

E voi, cosa ne pensate?