Articoli Brand

Intervista al Sig. Sozzi di Sorley Socks

scritto da Privalia (23 febbraio 2012)

In tema con la festa del papà che è ormai alle porte proponiamo con Privalia una campagna speciale per la quotidianità della vita. Parliamo con il Sig. Sozzi che nella sua vita ha lavorato con le maison più importanti da YSL  a Church , oggi ci racconta il suo brand Sorley svelandoci quello che “è stato” e quello che “è oggi”.

Abbiamo iniziato chiedendo ad un grande esperto del settore calze, le 5 massime in questo campo e siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla risposta secca e precisa di chi questo mondo lo conosce da sempre. “In fondo la vera eleganza è la semplicità, qualcosa che è dentro, che fa parte del tuo essere, vestirsi è dire a modo tuo chi sei”. Parole che non possiamo che condividere a questo punto la curiosità cresce e avendolo incontrato al PITTI di Firenze vogliamo sapere le sue impressioni: “Confermare che le piccole aziende hanno la necessità di globalizzarsi è sono costrette a fare sforzi enormi in questa direzione. Gli affari stanno arrivando dai buyer dei paesi emergenti. La qualità artigianale è sempre più difficile da realizzare . Una volta l’industria era potente e il commercio debole, oggi è viceversa, di conseguenza il prodotto di base è di poca qualità ma con una forte immagine Ma per fortuna c’è ancora gente che ama e apprezza la qualità vera

Non potevamo perdere l’occasione di chiedere a una persona così illuminate e illuminante i prossimi TRENDS:

“La moda, i trends, non sono altro che un grande mix “una intuizione che parte dal marciapiedi” “sono i dettagli che fanno l’immagine”. La proposta che fanno le aziende non è altro che una evoluzione estetica. Tutto è molto veloce, e quindi quello che va bene oggi non va bene domani, bisogna sfruttare le dee perché vengono bruciate subito. Pirandello aveva ragione su di noi “Noi italiani viviamo nell’ incongruenza”, tutto è giusto e tutto è sbagliato.

E arriviamo alla domanda finale, quali sono le sue calze preferite?

“Io sono come molti consumatori Pirandelliani, i miei gusti cambiano, ieri la riga oggi il colore per far rinascere un guardaroba annoiato. Questo mi dimostra che il vero consumatore si evolve,  non è rigido… e per fortuna”

Venite a scoprire il bello della qualità nella nostra campagna!!!!!

 




Convidi questo articolo

L'Autore
Privalia

Privalia

E voi, cosa ne pensate?