Articoli

Jovanotti – Tutto l’amore che ho

scritto da Arianna di Privalia (10 gennaio 2011)

Questo lunedi ci vede rientrati – alcuni di voi, non tutti – chi nelle proprie case, chi nel proprio ufficio, ma TUTTI nessuno escluso siamo entrati in un nuovo anno, che segna anche l’inizio di un nuovo decennio. La canzone di oggi vuole essere di buon auspicio per quello che spero il nuovo anno porti nelle vite di tutti, perchè, senza che ci sia bisogno che lo dica il grande Lorenzo, l’amore è il motore primo delle persone.


Il brano l’avrete già di certo sentito, è stata una delle ultime hit del 2010, passando per radio, tv, negli ipermercati, insomma ovunque. Trattasi di “Tutto l’amore che ho” primo singolo del diciottesimo album di Jovanotti – intitolato Ora – che uscirà il 25 Gennaio del nuovo anno. La canzone è una ballata fortemente ritmata dal contenuto poetico ed estatico, e a detta del cantante stesso, è nata perchè si era stancato del fatto che la parola amore fosse utilizzata e “svilita” dai media in contesti non musicali. Il risultato è di quelli eccellenti, e non fa altro che confermare Jovanotti come uno dei più prolifici e sentimentali autori e cantanti italiani. Su una batteria e una chitarra dal suono urban si instaura una melodia tipicamente italiana e il refrain è di impatto ed è difficilissimo da rimuovere dalla testa.

Il video, acclamato da fan e critica, è una sorta di mini-film holliwoodiano che vede Lorenzo far fronte a tutti quelli che possono essere gli ostacoli sul percorso dell’amore di un uomo (qui impersonificati da terroristi, criminali, bestie feroci) ma che continua ad andare avanti ripetendo incessantemente lo stesso passo di danza, per non scordare che nella vita bisogna ballare (e amare) a qualsiasi costo.
Insieme a Jovanotti dunque, a cui auguro un sicuro primo posto in classifica, auguro a tutti voi lettori del blog un 2011 pieno di positività, risoluzione, progetti, amicizie e – perchè no? – anche Amore, di quello con la A maiuscola.
E ovviamente, tanta buona musica ogni lunedì su queste pagine ;)

Nicola

Convidi questo articolo

L'Autore
Arianna di Privalia

Arianna di Privalia

E voi, cosa ne pensate?