Home & Decor

La posizione in cui si dorme rivela tanto di sé. Scopri la tua!

scritto da Arianna di Privalia (11 ottobre 2016)

E tu in che posizione dormi?

In base alla posizione che tendiamo ad assumere durante il sonno pare che si possa dedurre tanto sulla personalità. Non ci credete?

Leggete qui e diteci se vi trovate d’accordo!

La posizione accoccolata: braccia piegate e ginocchia raccolte sono i tratti distintivi della cosiddetta posizione fetale, una tra le più diffuse nella popolazione adulta. Tipica di chi è ansioso, tendente a rimuginare, sensibile e timido, nonostante l’apparenza forte e determinata.

La posizione supina include due sottocategorie, la cosiddetta posizione del soldato e la posizione a stella. La prima, tipica di chi riposa a pancia in su con braccia tese lungo i fianchi, denota riservatezza, incapacità di lasciarsi andare, amore per la tranquillità e forte autostima. Non è particolarmente diffusa tant’è che contraddistingue solo l’8% della popolazione adulta. La posizione a stella, a sua volta piuttosto rara, è tipica delle persone altruiste, predisposte all’ascolto, che amano riposare a pancia in su tenendo le braccia sopra la testa.

La posizione prona, o della caduta libera, è tipica di chi riposa a pancia in giù e denota insicurezza, ansia, paura di perdere il controllo nonostante il carattere tendenzialmente estroverso e imprudente. Spesso chi adotta questa postura abbraccia il cuscino o mantiene le braccia aperte sui fianchi poiché sente il bisogno di aggrapparsi a qualcosa per non affondare. Questa posizione comporta talvolta problemi di respirazione, che possono compromettere la qualità del sonno.

E voi siete sicuri di dormire nel miglior modo possibile, su materassi comodi? Se non l’avete già fatto date un’occhiata alla selezione Pikolin Home, su Privalia. Troverete la soluzione più adatta alle vostre esigenze!

 

Fonte articolo: http://www.tantasalute.it/articolo/dimmi-come-dormi-e-ti-diro-chi-sei/54733/

 

Convidi questo articolo

L'Autore
Arianna di Privalia

Arianna di Privalia

E voi, cosa ne pensate?