Moda

Look d’autunno: le tendenze di stagione su Privalia

scritto da Privalia (9 ottobre 2012)

Ormai le vacanze estive sembrano lontane anni luce e le prime piogge hanno rinfescato l’aria.

E’ arrivato l’autunno e con lui il cambio degli armadi! Ecco allora una “mini guida” per non farsi trovare impreparate nella scelta dei capi da etichettare come must have del vostro guardaroba personale.

Per andare sul sicuro questo autunno bisogna munirsi di abiti in pelle, non importa che si tratti di giacche, gonne, vestiti o cappotti, fondamentale è che siano total black, per un look da vera rocker sofisticata.

Se invece il nero vi sembra monotono sappiate che potrete sbizzarrirvi con capi ed accessori coloratissimi, oppure potrete concentrarvi sui toni più smorzati come il rosa cipria che rimane il passepartout per le amanti dello stile preppy/bon ton ma non solo. Non c’è limite per quanto riguarda la possibilità di mixare colori contrastanti e stampe da quelle animalier, a quelle optical senza dimenticare le stampe grafiche o romantiche, l’importante è non mettere freno alla creatività.
Non ci saranno solo colorate ragazze romantiche a spasso per le strade, vedremo anche grintose soldatesse urbane. Non stiamo certo parlando di semplici soldati in tute mimetiche ma di agguerrite fashioniste armate di cappe, parka e cappotti austeri ma allo stesso tempo decisamente femminili. Infatti a” portare i pantaloni” quest’autunno saranno proprio le donne, che sfoggeranno giacche in doppio petto, camice e pantaloni dai tagli maschili reinterpretati per dei look da donna che non deve “chiedere mai”.
Non importa che voi scegliate un mood più romantico o agguerrito, fondamentali però saranno i dettagli con cui condirete il tutto. Libero sfoggio a borchie, gioielli e applicazioni in pelliccia (rigorosamente eco) per donare un tocco di personalità ad ogni vostro look.

I look che vedete sono quelli che potete trovare on line su Privalia dal 9 al 22 ottobre. Scopri le collezioni!

Convidi questo articolo

L'Autore
Privalia

Privalia

E voi, cosa ne pensate?