Articoli

Musica: Psy – Gangnam Style

scritto da Privalia (8 ottobre 2012)

Non è esattamente così che pensavo vi avrei mai parlato di uno dei miei generi musicali preferiti, ma destino vuole che – nella sua incomprensione – questo filmato sia al momento il video con più like esistente al mondo, ed quindi è con piacere e spirito di dedizione, e anche per farvi fare bella figura con i vostri amici, che oggi vi svelo i segreti del GANGNAM STYLE.

Ultimo brano del cantante coreano PSY, questo video, nonostante sembri una pubblicità o una parodia di un film comico, è in realtà un vero video musicale, tra i più famosi del genere a cui appartiene, il K-pop (dove la K sta per Korean, dal paese d’origine di questo nuovo filone musicale). Il K-pop, genere pressochè sconosciuto qui in Italia se non tra gli appassionati di Anime o Manga, vede il mescolarsi della dance anni 90 ai teen idol, ragazzi e ragazze particolarmente bellocci che in formazioni più o meno articolate si esibiscono in video iperprodotti e ipercurati, con costumi, scenografie, coreografie ed effetti superlativi. PSY col suo brano (dove – primo Trivia – GANGNAM STYLE sta per lo stile di gangnam, un quartiere di Seoul dove i ragazzi sono particolarmente hip e trendy) ha fatto conoscere in tutto il mondo la parte più giocosa e ironica del genere, che è stato però frainteso; il video agli occhi degli occidentali è completamente nonsense e la coreografia viene derisa o sbeffeggiata, mentre per gli orientali il video è un tripudio di riferimenti: all’interno vi appaiono infatti personalità della tv, concorrenti di reality coreani, e anche cantanti di altri gruppi k-pop (la ragazza nel video è Hyuna membro della girlband 4minute, e i due vecchietti nel parco sono due membri della boyband Big Bang) – insomma c’è molto più di quello che appare solo ridicolo o ironico. E’ quindi un peccato che tale video non venga quindi conosciuto e apprezzato per la ventata di aria fresca che rappresenta nel campo musicale mondiale e come spunto per conoscere una cultura interessantissima e completamente diversa dalla nostra, mentre viene invece utilizzato come becero tormentone internettiano di cui presto ci si dimenticherà. Per vostra fortuna, la settimana prossima, arriva su queste pagine una bella infornata di buona musica Coreana.
Restate sintonizzati!

Convidi questo articolo

L'Autore
Privalia

Privalia

E voi, cosa ne pensate?