Moda

Piers Atkinson e i cappelli del paese delle meraviglie

scritto da Privalia (26 Aprile 2011)

Cosa ci si può aspettare da un uomo che nella vita ha fatto praticamente di tutto? Un artista completo. Ci siamo interrogati sul fatto di considerarlo più un curioso della vita che un illustratore, uno stilista, un fashion editor o un PR. Una fame insaziabile di innovazione, cambiamento e trasformazione rendono Piers Atkinson una figura decisamente attraente e molto rispettabile.

cappelli-inglesi

Riguardo a lui sappiamo che nasce a Norfolk da una famiglia di donne tutte molto impegnate nel mondo artistico e della moda. La madre era una modista, la sorella una modella e la nonna un’abile scrittrice… come si dice, “le mele non cadono lontane dagli alberi”. Veniamo a conoscenza di questo nome grazie ad alcune fotografie piuttosto particolari scovate nel web. Durante la settimana della moda si è molto parlato di copricapi bizzarri e direi di annoverare anche Atkinson come causa di questa tendenza. I suoi cappelli sono delle vere sculture. Si ergono in testa importanti, belli e quasi vivi. Per la sua ultima collezione trae ispirazione dal mondo della notte. Studia le capitali europee e prova a interpretare le ore di buio, i loro cieli e le sensazioni che regalano ad una persona che vi si trova immersa. Questo il motivo per cui i colori dominanti sono il nero, il viola e il blu petrolio. I colori del tramonto si mischiano a quelli dell’alba e danno vita a delle creazioni che sembrano provenire da un altro mondo… siamo sicuri che farebbero invidia al cappellaio matto!

We LOVE night

A.

cappelli

atkinson

stilista-cappelli

Convidi questo articolo

L'Autore
Privalia

Privalia