Moda

Beastly: la bellezza dei tatuaggi

scritto da Privalia (12 Maggio 2011)

Il tatuaggio non è mai passato di moda, anzi come dimostrano i più recenti trends nel mondo dello spettacolo, sembra proprio che il fenomeno stia acquistando nuove forme e nuove significati.Ciò è dimostrato dal caso di Rick Genest, soprannominato non a caso Zombie Boy. Il 24enne canadese ha scelto di tatuarsi tutto il corpo  con tanto di costole, cervello ed organi interni in bella vista. E il protagonista di Beastly Alex Pettyfer è stato riempito per l’occasione di tatuaggi per rappresentare una bestia più alternativa.

La versione più teen e gothic de “La Bella e la Bestia” ,dall’11 maggio al cinema, è pronta a sorprendere i nostalgici della Disney con una versione di una Bestia rock e moderna che ha già fatto strage di cuori tra le teenagers americane. L’attore protagonista è stato scelto per questo ruolo proprio grazie ai suoi originali tatoos.

L’arte del body tattoo non è un fenomeno tanto recente, le body suit più famose ed apprezzate sono, probabilmente, quelle del tattoo giapponese, arte secolare che utilizza la tecnica del tabori: gli aghi sono fissati all’estremità di una bacchetta che scorre avanti e indietro ed entrano obliquamente nella pelle (tecnica simile a quella polinesiana). Doloroso, sì, ma dai risultati sorprendenti, basti pensare che in origine i tatuatori giapponesi prendevano spunto dalle stampe dei magnifici kimoni. Oggi i soggetti più comuni sono samurai, carpe, fiori di ciliegio e di loto e geishe.

Anche l’Occidente ha una propria tradizione in materia di tatuaggi che si può identificare con l’old school, stile caratterizzato da linee di contorno nette e colori piatti, non sfumati, con prevalenza di nero e rosso. Sono stati i marinai che tornavano a casa dai grandi viaggi d’esplorazione a riportare a casa non solo ricordi ed avventure da raccontare, ma anche tatuaggi realizzati in terre lontane, rendendo così nota anche in Europa ed in America questa tradizione. Non a caso, ancora oggi sono tipici dello stile old school soggetti come sirene, ancore, marinai, rondini (averla tatuata significava viaggio sicuro e ritorno a casa) ma anche cuori sacri, pin-up, pugnali, rose e teschi. Sembra proprio che il mondo del tatuaggio sia una continua fucina di creatività, attingendo dalla tradizione passata così come dalle tendenze più attuali. Fortemente criticato da alcuni e considerato come una vera e propria forma d’arte  da altri, il tatuaggio non ha mai smesso di vivere  i suoi momenti di gloria.

Insomma a tattoo will never be out of fashion.

Grazie a Fusion Networking.


Foto di http://wiuu.tumblr.com/

Convidi questo articolo

L'Autore
Privalia

Privalia

E voi, cosa ne pensate?