Articoli

Sagre di primavera. Andiamo?

scritto da Arianna di Privalia (15 aprile 2010)

Annuncio per tutti i golosoni usciti dal letargo invernale!! :) State per leggere la più completa guida sulle sagre e feste patronali di primavera.. Adulti, bambini, amici e nonnini accorrete.. le bontà italiane vi attendono!

A Stra (Venezia) torna il Weekend Strabiologico, alla sua decima edizione! Tra il 24 e 25 aprile e dal 30 al 2 maggio gli interessati ai prodotti biologici e tradizionali, salutistici e di artigianato naturale troveranno pane per i loro denti nel parco di Villa Loredan, location ideale per visitare Stra e dintorni, Villa Pisani e Villa Foscarini soprattutto!

Dal primo al 2 maggio a Malborghetto-Valbruna (Udine), nel Piazzale della Latteria antistante il Caseificio, arriva la sesta Sagra della ricotta: due giornate con assaggi e degustazioni di piatti tipici italiani e svizzeri! Per chi ne volesse approfittare la zona è caratterizzata da numerose zone termali.

A Ornavasso, nella splendida cornice del Lago Maggiore, fra cortili tradizionali e degustazioni gastronomiche in 15 sagre differenti, si festeggia il primo maggio con “La Vita tra Leponti e Walser”, quest’anno dedicata al Medioevo e alle origini del paese. Protagonisti assoluti: formaggi, salumi, polenta, frigai (tipico piatto locale), marmellate, miele, trota del “Risciòn”, pane, latte e poi i prodotti a base di zucca, gnocchi, torte e biscotti, frittelle di mele, dolci agli agrumi…e l’immancabile caffé!

E non si può parlare di sagre senza la mitica Sagra del Grissino di Gassino Torinese. Dal 13 al 16 maggio si festeggia a suon di sgranocchiate questo classicone della cucina torinese che, così sembra, sia stato inventato dal fornaio Antonio Brunero nel XVII secolo, per il figlio ammalato del Duca di Savoia!

A Eggi in Umbria, dal 22 aprile al 2 maggio si celebra la Sagra degli Asparagi, giunta quest’anno alla sua XXII edizione, in un allegro contesto di degustazioni, incontri e musica!

Per il 25 aprile, a Bologna si rinnova l’appuntamento con i vignaioli eretici: la fiera del Gusto Nudo è l’occasione per gustare i sapori delle tradizioni agricole lontane dalla viticoltura industriale e accoglie un centinaio di vignaioli indipendenti dell’intera Penisola nella suggestiva cornice dell’ex convento secentesco di San Leonardo.

A Filacciano, in provincia di Roma, il primo maggio si festeggia tra Fave e Pecorino, sagra arrivata alla sua 29a edizione e rievoca le antiche tradizioni della valle del Tevere: pennette alla sabinese, formaggi sabini, la “scafata”, musica, bancarelle e spaghettata finale!

Grande festa a Favignana per la decima Sagra delle cassatelle che il 25 aprile, dalle 13 alle 19 animerà piazza Madrice.

E cosa ne dite della Sagra preturese del carciofo? E’ a Preturo di Monitoro inferiore, nella vallata di Avellino, dal 20 aprile al 2 maggio: un omaggio al frutto di queste terre da gustare crudo, in lasagna, risotto e pennette, alla parmigiana, cucinato in polpette, o ancora per accompagnare l’arista di maiale.

Per gli amanti dei formaggi tradizionali, a Poggioreale (in provincia di Trapani) l’8 maggio si svolge la Festa dei formaggi della Valle del Belice e sagra della ricotta. Dalle 16 a mezzanotte degustazioni di pecorini locali di diverse tipologia (pepato, peperoncino, con olive, con noci, con pistacchio, stagionato), poi caciocavallo palermitano, vastedda della valle del Belice, infiggnulate, dolci con ricotta, salsiccia e stigghiole alla brace, pecora bollita e salami caserecci. Il tutto rigorosamente innaffiato da vini locali.

Sempre l’8 maggio, ma nella splendida Villa Comunale della pittoresca cittadina di Caltagirone (Catania), si svolge Sapori del Mediterraneo, manifestazione che permetterà di scoprire i prodotti tipici della cultura mediterranea accanto alle meraviglie architettoniche e artigianali della “città della ceramica”.

Il 23 maggio a Sassari si svolge invece la Cavalcata Sarda, l’unica festa fra le tantissime dell’isola, a unire i costumi tradizionali di Sardegna e un carattere spiccatamente profano fatto di abiti, danze, canti e soprattutto di destrezze e acrobazie a cavallo.

Convidi questo articolo

L'Autore
Arianna di Privalia

Arianna di Privalia

E voi, cosa ne pensate?