Moda

Scelte di stile: Privalia is Grunge

scritto da Privalia (24 Gennaio 2012)

“La moda passa, lo stile resta”, così affermava l’elegantissima Coco Chanel e di ragione ne aveva eccome. Se ripensiamo agli anni dei Nirvana, a quel belllissimo e sofferente Kurt Cobain che nel suo parka verde emozionava gli stadi e le sale da concerto, la memoria facilmente ricollega quella voce affaticata e il suo stile trasandato, al momento che stiamo vivendo ora. Lui insieme a  molti altri hanno dato il via libera ai maglioni bucati, alle giacche oversize, al jeans sporco e alle scarpe scollate. Il Grunge era una moda fatta di non moda, non si dava pesa al look,  i vestitini second hand venivano abbinati ad anfibi sfasciati e coperti da giacconi troppo grandi per poter far risaltare qualsiasi forma. Eppura questa ostentazione del non stile in qualche modo è riuscita a farsi spazio nella scena delle tendeze e più “i ribelli”, si ostinavano a combattere con il proprio look un sistema troppo ordinato, più la moda veniva rapita da questa tendenza disfattista. Fu il giovanissimo Marc Jacobs che raccols in una vera e propria sfilata pret-a-porter tutto lo stile grunge, portando sulla passerella le scelte di coloro che volevano combatterla.

privalia-grunge

privalia-grunge-stile
privalia-grunge
stile-look-privalia

Convidi questo articolo

L'Autore
Privalia

Privalia

E voi, cosa ne pensate?