Articoli

Selena Gomez & The Scene – Love You Like a Love Song

scritto da Privalia (20 settembre 2011)

Molto si potrebbe dire sulle teen stars. Quei cantanti che spopolano tra il pubblico di adolescenti, molto spesso non ancora maggiorenni e che sono in testa alle classifiche, costantemente paparazzati e colti in gossip forse più grandi di loro; citofonare Justin Bieber, Miley Cyrus o Demi Lovato. Eppure nonostante alcuni di loro sembrino fenomeni costruiti a tavolino con troppe cose da dire perla loro giovane età, certe volte alcuni sanno sorprenderti.

selena-privalia-musicaE’ il caso di Selena Gomez, artista uscita dalla scuderia Disney come tante prima (e dopo, sicuramente) di lei che dopo avere iniziato con la carriera d’attrice nel telefilm Wizards of Waverly Place ha deciso di lanciarsi nel mondo della musica sotto Hollywood Records (casa discografica indipendente sotto il marchio Walt Disney Company) da dove sono usciti altri artisti come Hilary Duff, Vanessa Hudgens e i Jonas Brothers.  Selena ha pubblicato tre album in tre anni, e questi tre album sono sorprendentemente ben fatti per la categoria musicale in cui è inquadrata. Il suo è un pop come quello della prima Britney Spears, come quello che i ventenni di oggi ricordano perchè ci sono cresciuti insieme negli anni novanta – smaccatamente ammiccante con pochissime contaminzioni elettroniche (forse perchè al contrario delle altre cantanti lei si circorda di una band che suona rock – gli “& the Scene” del loro nome d’arte) Love You Like a Song è il brano che mi ha conquistato quest’estate. E’ un metabrano, praticamente, una canzone d’amore che parla di una canzone d’amore, o meglio, come certe volte si tende ad amare qualcuno come se fosse una canzone d’amore, quando se ne ossessionati all’inizio e la si ascolta ripetutamente, proprio come quando vorresti vedere qualcuno sempre all’inizio di una storia. Nel ritornello c’è un adorabile wordplay – che forse fa il 90% del brano – dove Selena dice che continua a premere il tasto “repea-pea-pea-pea-peat” (non ve lo toglierete più dalla testa se la ascoltate, mi spiace per voi) La canzone al momento ha più di un centinaio di ascolti sul mio Ipod. Insomma, senza neanche farlo apposta Selena è riuscita a creare un brano che ti entra in testa e che vuoi sentire a ripetizione, esattamente come l’argomento della sua canzone. Pura coincidenza o marketing ben studiato? Qualsiasi sia la risposta, continuate a premere Repeat.

Convidi questo articolo

L'Autore
Privalia

Privalia

E voi, cosa ne pensate?