Articoli

cucinare con il tacco 12 – La zuppa

scritto da Arianna di Privalia (9 marzo 2011)

Eccoci con una nuova e super attesa puntata per la nostra rubrica. Oggi a indossare il tacco 12 è Ilaria che ci svela un piccolo e semplice segreto culinario per affrontare l’ultimo freddo di stagione. Andate a fare un giro nel suo blog Ilaria va fuori.
vellutata

Che cosa è la cucina per te?
Mmmm, domanda interessante. La cucina per me è un atto di amore. Mi spiego meglio: anzitutto un atto d’amore verso me stessa perché cucinando riesco a rilassarmi. Tagliando gli ingredienti per una ricetta, pesandoli o mescolandoli, riesco a staccare completamente da quello che è successo nella giornata e a liberare la mente. E poi considero la cucina come un atto d’amore anche verso gli altri. Quando preparo qualcosa, per una cena tra amici o per un regalo mangereccio lo faccio sempre con il cuore, cercando di trasmettere tutta la passione che ci metto. La cucina per me è quindi qualcosa che mi fa stare bene, che mi da soddisfazione e che spero metta di buon umore anche chi mi circonda.

A questo mio modo di vivere la cucina è ovviamente legata la ricetta di cui vi parlo oggi e che rientra a pieno titolo in una delle mie categorie di comfort food preferite: le zuppe. Visto il freddo degli ultimi giorni mi sembra proprio che una bella zuppetta che riscaldi anima e corpo ci stia, no? Ecco quindi una zuppa facile, veloce e profumatissima.

Vellutata di zucca alla cannella

800 g di polpa di zucca, 1 cipolla, 10 cl di panna liquida, 75 cl di brodo vegetale, 2 cucchiaini d’olio d’oliva, noce moscata, 2 cucchiaini di cannella in polvere, sale

Sbucciare la zuca, togliere i semi e tagliarla a cubetti. Affettare sottilmente le cipolle e rosolarne nell’olio fino a quando non diventeranno bionde e traslucide. Versare sulle cipolle i due cucchiaini di cannella. E lasciare in saporire per qualche minuto. Aggiungere la polpa di zucca a cubetti, il brodo e il sale. Far bollire, mescolando di tanto in tanto, e abbassare la fiamma fino a quando la zucca non diventerà tenera (circa 30 minuti). Togliere dal fuoco e tenere da parte qualche cucchiaio dell’acqua di cottura. Passare la zuppa con il frullatore a immersione ed eventualmente aggiungere l’acqua di cottura che avevate tenuto da parte, per ottenere la consistenza desiderata. Unire la panna liquida e spolverare con noce moscata. Servire calda con crostini di pane.

Convidi questo articolo

L'Autore
Arianna di Privalia

Arianna di Privalia

E voi, cosa ne pensate?